Cenni storici
 
Premesso che, il gestore Pasquale Mammoliti, era noto per aver gestito quasi tutti i cinema della città fin dalla metà degli anni 50, ed infine per aver riportato alla luce nel 1992 il vecchio cinema La Pergola.
Il figlio Enzo Mammoliti, laureatosi in economia e dopo aver conseguito alcuni master in diritto tributario e in import/export si affacciava all'attività di commercialista svolgendo tra l'altro incarichi temporanei di docenza in materie giuridico/economiche, al chiaro scopo di perseguire la libera professione.
Nel 1998, il papà Pasquale Mammoliti scompariva, ed Enzo quindi, facendo di necessità "virt√Ļ", doveva occuparsi in prima persona dell'attività imprenditoriale che il padre gli lasciava nella gestione del cinema Teatro La Pergola, rinunciando così al suo sogno di studioso delle problematiche giuridico economiche aziendali.
L'idea di realizzare il Multisala Lumière venne nel 1998 allorquando un amico, cliente ed architetto non trovando posto presso il "Pergola" a causa di una sala sovraffollata gli sollevò il quesito di avere una sala cinema ricettiva di migliaia di posti a sedere. Da quel preciso istante, una osmosi pervase Enzo.
Da lì cominciò un cammino fatto di studi, approfondimenti, verifiche, capacità relazionali col mondo imprenditoriale, bancario e istituzionale, strategie e conseguenti analisi finanziarie.

Oggi, quel progetto di multisala denominata Lumière è una realtà ed un riferimento per l'intera Calabria.